Bilancio positivo per la prima edizione del Milano Beer Week

beerweek

Una manifestazione come questa mancava proprio sotto la Madonnina. Per fortuna che al giornalista ed esperto di birra (nonché ideatore e organizzatore dell’evento) MAURIZIO MAESTRELLI è venuta l’idea d’importare un format già molto di moda in varie città del globo. Così dal 22 al 28 settembre scorso in 18 locali meneghini si è fatto il pieno di birra grazie alla prima edizione della Milano Beer Week.
Noi c’eravamo (nella foto insieme agli ideatori davanti ad uno dei locali aderenti il Birrificio Lambrate). E tifiamo perché l’edizione 2015 sia ancora più ricca e interessante.
beerweek2
L’idea
Un’intera settimana dedicata alle “birre d’autore”, intese come tutte quelle produzioni di piccoli e medi birrifici, italiani e stranieri, celebrata in alcuni dei migliori locali della città di Milano. La MILANO BEER WEEK (MBW) nasce sulla tradizione delle numerose “Beer Week” che si tengono ormai da anni in diverse città degli Stati Uniti, da Filadelfia a New York a San Francisco, e più recentemente in Europa, Londra e Parigi. Non si tratta dunque di un normale “festival della birra” con un’unica location e un numero più o meno elevato di birrifici, ma di un vero e proprio festival diffuso in diversi ambienti tutti accomunati dalla passione e dalla valorizzazione delle birre d’autore. All’interno del “contenitore” MBW e dei diversi spot cittadini sono organizzate serate a tema: degustazioni guidate alla scoperta di grandi birre, incontri con il birraio, menu in abbinamento, tap takeover, presentazioni di libri e guide a tema, serate d’intrattenimento.

Tagged with:     , , , ,

Related Articles