Forte di Bard: Fido resta fuori

weapons-hall-403684_960_720

Rattristati pubblichiamo questa notizia. In un mondo sempre più pet-friendly le informazioni non chiare possono sortire spiacevoli effetti.

Di Rita Scarlatta

In un’estate avara di buone notizie avevo letto con piacere che il Forte di Bard apriva gli spazi museali agli amici a quattro zampe purché di piccola taglia e dentro ad un apposito trasportino.
Da anni scegliamo ristoranti, vacanze , mostre ecc. solo se pet friendly per non rinunciare alla compagnia della nostra cagnolina ormai vecchia.
Giunti a Bard, all’accoglienza una gentile signora ha apprezzato il trasportino e giunti alla biglietteria, sempre con cane e trasportino bene in vista, abbiamo acquistato i biglietti per le due mostre in programma. Purtroppo però solo la mostra di Salgado era consentita “ai piccoli amici a quattro zampe”… Mi è stato detto che avrei potuto comunque chiedere il rimborso del biglietto della mostra da Bellini a Tiepolo. Triste e delusa ho aspettato in corridoio che mio marito visitasse quest’ultima mostra ma, al termine, in biglietteria mi hanno detto che nessun rimborso era possibile e che, al massimo, mi potevano rilasciare un biglietto esclusivamente per quella mostra . Mi chiedo quando mai potrò tornare a Bard da sola per utilizzare il biglietto…
Il giorno seguente abbiamo cercato di parlare al telefono con una persona responsabile, hanno preso nota del nostro numero di telefono ma nessuno si è degnato di richiamarci. Chiedevo almeno che il biglietto potesse essere utilizzato in futuro per una mostra pet-friendly.
Magari potrà essere interessante sapere che alla Venaria Reale le porte sono aperte anche ai piccoli cani.

Condividi:

Tagged with:     ,

Related Articles