Elfi d’Islanda

mushroom-1236830_960_720

Esistono tredici differenti tipi di Elfi in Islanda, ma anche tre tipi di persone invisibili (tra cui la Gente Blu), quattro varietà di gnomi, due forme di troll e tre tipi di fate. Questa è una delle principali nozioni che si debbono imparare se si frequenta Álfaskólinn, la scuola di Reyjkjavik che insegna tutto su elfi ed altri abitanti tipici d’Islanda. Per gli Islandesi non si tratta di una tradizione e nemmeno di una leggenda: la maggior parte degli abitanti dell’isola è convinta che elfi, fate e spiriti della montagna esistano e debbano essere rispettati e tenuti in considerazione anche nelle scelte politiche od urbanistiche e così anche le strade vengono pianificate cercando di evitare luoghi dove comunemente si pensa abitino alcune di queste forme di vita. Come non rimanere affascinati da un luogo dove antiche usanze e fantastiche credenze convivono con abitudini di vita moderne ed estremamente efficienti, ma soprattutto dove la natura ancora regna incontrastata su gran parte del territorio, manifestandosi in tutta la sua maestosa bellezza con fenomeni come quello dell’aurora boreale o della potenza dei geyser. I ghiacciai, i vulcani si susseguono affiancandosi a corsi d’acqua impetuosi o sorgenti termali bollenti, mostrando anche materialmente l’incredibile energia che sprigiona da quest’isola dove passeggiando sulla spiaggia potrete facilmente avvistare piccoli musi di foche curiose avvicinarsi alla riva o dove con facili escursioni incontrare i grandi cetacei e le bizzarre pulcinelle di mare.

Tagged with:     ,

Related Articles