Zurigo balneabile!

ZurichSwimming

A Zurigo si sente zampillare, gorgogliare e scorrere. Il Lago di Zurigo, nel cuore della città, e il fiume Limmat, che si snoda attraverso quartieri emergenti e sfiora edifici storici, conferiscono a Zurigo un tocco di freschezza mediterranea. Dai rubinetti e dalle oltre 1.200 fontane pubbliche scorre acqua potabile di ottima qualità. Che si tratti di sport acquatici, di wellness o delle cascate del Reno, le più grandi d’Europa, a Zurigo ci sono tantissime esperienze da vivere incentrate sull’acqua.

Freschezza e relax dal profumo mediterraneo

Zurigo e il culto del bagno
D’estate, Zurigo si trasforma in un parco acquatico urbano. A Zurigo ci sono circa 30 stabilimenti lacustri e fluviali e 20 piscine all’aperto: in linea con il numero di abitanti, Zurigo è una delle città con la più alta densità di stabilimenti balneari. Qui si fa il bagno nel Lago di Zurigo attorniati da un panorama alpino sorprendente o si nuota nel cuore del centro storico lungo la Limmat. La cultura balneare zurighese fu fondata dagli antichi Romani, che, più di 2.000 anni fa, diedero vita al primo bagno sull’odierna Weinplatz. Ancora oggi è possibile vedere alcuni dei suoi resti.
All’inizio del XIX secolo, l’igiene divenne un importante argomento pubblico e la città di Zurigo cominciò a costruire numerosi bagni, poiché pare che attrezzare ogni abitazione con acqua corrente risultasse più costoso: il 60 percento delle case zurighesi, infatti, non aveva servizi igienici. Entro il 1900 furono realizzati 20 stabilimenti, rigorosamente separati per genere e con un limite di un’ora a persona. Durante il successivo boom, recarsi ai bagni pubblici divenne un rito quotidiano degli zurighesi, i limiti di tempo furono aboliti e lo spazio per prendere il sole aumentato.
Non c’è quindi da stupirsi che l’acqua sia da tempo un vero culto per gli abitanti del posto. Gli zurighesi amano i loro “Badi”. Ma anche i visitatori trovano lo stabilimento più adatto alle proprie esigenze nella vasta offerta. Inondato di sole e con vista sulla Chiesa di Grossmünster, il Frauenbadi è riservato esclusivamente alle donne. Il più antico stabilimento della città fu costruito nel 1837 come piccolo “bagno per signore” ed è ancora oggi riservato a un pubblico femminile. Lo stabilimento fluviale presso lo Schanzengraben, invece, è una piccola oasi balneare che di giorno fa entrare solo uomini. Al tramonto, entrambe le location aprono i battenti a uomini e donne per concludere
in bellezza la giornata circondati da acque scintillanti. Chi preferisce il fiume può tuffarsi in un canale lungo 400 m dallo stabilimento Oberer Letten o farsi fermare dalle griglie di blocco dello stabilimento Unterer Letten.

Paesaggi lacustri invitanti

Lo stabilimento lacustre Enge, sul Lago di Zurigo, propone sia un bagno misto sia un bagno per sole donne con vista sui comuni rivieraschi e sulle Alpi all’orizzonte. Il divertimento è completato da una sauna, lezioni di yoga e corsi di SUP. Sulla sponda antistante, allo stabilimento Utoquai, bambini e acrobati amatoriali si tuffano in acqua dalle piattaforme da 1,8 e 3,2 metri. Al Mythenquai, lo stabilimento con spiaggia più antico di Zurigo e il primo al quale poterono accedere contemporaneamente uomini e donne, fu costruito nel 1922 ed è dotato di una spiaggia di sabbia lunga 250 metri e di un ampio prato per prendere il sole. Gli sportivi giocano a ping-pong o si sfidano sul prato, mentre chi ama leggere può servirsi al distributore di libri. Anche il Tiefenbrunnen offre tanto intrattenimento:
scivolo nel lago, piscina per bambini, piattaforma per tuffi, parco giochi e trampolino ne fanno un paradiso per i più piccoli. A metà degli anni Venti, Max Frisch costruì un’ampia piscina all’aperto nello stesso punto in cui un tempo sorgeva una villa romana e il boia svolgeva il proprio lavoro. Sulla collina dove sorge il Freibad Letzigraben sono stati ritrovati oggetti in ceramica dell’età del bronzo, resti di costruzioni romane e tracce della forca zurighese. Da tempo rinnovata, questa piscina all’aperto invita a godersi giornate di puro relax, soprattutto nella vasca con le onde.
Nella regione di Zurigo non è solo il Lago di Zurigo ad attirare gli amanti dell’acqua. Anche altri laghi minori, come il Greifensee, il Pfäffikersee o il Sihlsee colpiscono per l’acqua pulita e gli splendidi paesaggi in cui sono incastonati. Particolarmente amato è lo stabilimento Egelsee di Bubikon. Costituito da un lago palustre circondato da un’area naturalistica protetta, questo luogo regala puro idillio e refrigerio.

Badi-Bar
Al tramonto, alcuni stabilimenti fluviali e lacustri si trasformano in bar sull’acqua. Nei cosiddetti “Badi-Bar”, come li chiamano gli zurighesi, è possibile godersi concerti, letture o film con un cocktail in mano e una lieve brezza lacustre tra i capelli. Oppure si può chiacchierare con gli amici, mentre lo sguardo vaga sulle acque scintillanti e sul sole che tramonta dietro le Alpi. Di sera, il Frauenbadi si trasforma nel Barfussbar, che ammette entrambi i sessi, ma niente
scarpe. Grazie alle luci soffuse e colorate, in questo bagno in legno nel cuore della città regna un’atmosfera romantica in perfetta sintonia con le tiepide notti estive di Zurigo. Ogni mercoledì il programma prevede concerti, serate di TheatreSports e letture. Lo stabilimento fluviale Schanzengraben si trasforma nel Riminibar di sera, un popolare ritrovo estivo dove ci si rilassa su cuscini orientaleggianti gustando grigliate e sorseggiando drink freschi.
Le ringhiere gialle, le piante verdi e le variopinte luci si riflettono sull’acqua creando un’atmosfera allegra e spensierata. Ogni lunedì sera, qui si svolge il mercato del lunedì, alle cui bancarelle si vendono articoli di seconda mano e originali zurighesi. Allo stabilimento lacustre Enge, i visitatori immergono i piedi nelle fresche acque del Lago di Zurigo anche di sera, mentre ascoltano concerti, poetry slam, letture o semplicemente il gorgoglio della fontana. La sauna in riva al lago è a disposizione di sera e quando fa brutto. Dal 1994, lo stabilimento Unterer
Letten organizza ogni estate il popolare cinema open-air Filmfluss. Protagonisti non sono i grandi blockbuster, bensì pellicole selezionate e produzioni indipendenti. Lo stabilimento fluviale Oberer Letten, invece, si trasforma nel Panama Bar di sera e serve, tra le altre cose, deliziosi piatti di pesce e paella.

Tagged with:     , , , ,

Related Articles