Cadice: istantanee di una zingarata

sunset-1190098_960_720

Di: Isabella Pesarini

Fermata del pullman. Tre ragazze italiane si trovano in Spagna per caso, altrettanto per caso decidono di prendere un pullman di primo mattino per avventurarsi alla scoperta delle città più famose dell’Andalusia. L’itinerario è deciso dalla destinazione del primo pullman in arrivo. Dopo una buona mezz’ora di attesa sotto il sole cocente di un agosto andaluso impietoso si parte per Cadice!

Le due ore di pullman sono ripagate al momento dell’arrivo. È impossibile non rimanere abbagliati dalla luce bianca riflessa dalle pareti delle case e dei monumenti. Un cielo azzurro da cartolina incornicia la città come se avesse preso vita direttamente dalle pennellate decise di un pittore!

Un grande monumento bianco del 1812 ci accoglie maestoso, notiamo una fiammella arancio ai piedi. Ci avviciniamo curiose, sotto la fiammella “eterna” notiamo un’affissione in nero con delle scritte dorate. Si tratta del Monumento alla Costituzione! Un’elogio al 19 marzo 1812 quando venne emanata la Costituzione Spagnola, più conosciuta, infatti, col nome di Costituzione di Cadice.

Avverto già energia ed entusiasmo e siamo arrivate da qualche minuto!

Camminiamo e … Riconosco i tendoni che già avevo visto a Siviglia! Le vie del centro e del mercato sono protette dal caldo aggressivo che renderebbe impossibile una passeggiata pomeridiana. I tendoni sono di un beige tenue agganciati a dei pali molto simili ai pali della luce se non per il fatto che sono verniciati di bianco. La delicatezza del voler proteggere la popolazione dal caldo insopportabile la si ritrova anche nelle tonalità usate come se fosse un unico pezzo di arredamento all’aperto con cui Cadice accoglie i suoi abitanti e i turisti di passaggio.

Palazzo del Municipio. Qualche passo sotto la frescura regalata dai tendoni e ci ritroviamo di fronte a un palazzo neoclassico dall’immancabile colore bianco, in Plaza di San Juan de Dios. Sulla terrazza di mezzo svettano tre bandiere, al centro quella nazionale spagnola, ai lati quelle del comune. Inutile aggiungere che il Palazzo del Municipio introduce in pieno centro storico! L’atmosfera è elettrizzante! Il paesaggio alterna tracce di storia e antichità al tran tran moderno di gente che parcheggia ovunque per correre al mare. E … come non fotografare un enorme tendone beige che sovrasta un viale trasformato per l’occasione estiva in parcheggio!

Continua…

Related Articles